Sviluppo del Narcisista

Sviluppo del Narcisista: Quali sono state le esperienze di una persona che oggi e sviluppa una personalità del genere

Il narcisista fin da piccolo viene apprezzato per i suoi risultati
Mamma delusa dagli scarsi risultati della figlia

una precisazione sullo sviluppo futuro

Sviluppo del Narcisista: Vorrei subito precisare due cose.

Quella del Narcisista non è stata un’infanzia serena; La personalità che ne deriva non è mai quella di un uomo o di una donna completamente narcisista. Si tratta sempre di prevalenza di un tratto rispetto ad un altro quando si parla di personalità. In questa caso avremo una persona con tratto prevalentemente narcisista.

Dopo i due precedenti articoli sul mito di Narciso (e su quelle che sono riconosciute come fragilità e caratteristiche della personalità narcisista) vediamo in breve COME NASCE un narcisista!

sviluppo nel narcisista: una dote speciale per lui/lei

Per dovere di cronaca dico subito che lo sviluppo di una personalità totalmente narcisista non esiste, esistono persone con tratti narcisistici di personalità più o meno marcati. Guardando al suo passato il nostro narcisista, che per l’occasione chiameremo Mario!

( non Mario Rossi eh,  per stavolta lo salviamo questo povero nome bistrattato e troppo reclamizzato).

Scopriamo che la sua infanzia è caratterizzata da un’adorazione che gli adulti per lui significativi  gli hanno elargito senza badare a spese, soprattutto per una sua dote o particolare qualità. Tutta questa celebrazione purtroppo non è stata seguita  da un’affettiva attenzione per i bisogni che Mario aveva, come ogni altro bambino.

sviluppo del narcisista: un esempio chiaro

Ad esempio, se a scuola prendeva 9 alla verifica di italiano riceveva un applauso dai suoi genitori, fonte di gratificazione e riconoscimento. Ma se il voto non era 9 un generoso “dai, non è grave, farai meglio la prossima volta” stentava ad arrivare. Una, due, tre quattro, cento volte sempre così e Mario impara presto che “si è adorabili solo per ciò che si fa, non per ciò che si è”.

come si ritrova da adulto il narcisista

Ecco che da adulto il povero Mario avrà nello stomaco un “imbuto” in grado di ricevere tanto (complimenti, adorazioni) ma destinato a perdere dall’altra estremità e a non essere quindi mai felice. Non sarà soddisfatto per ciò che ha o per ciò che è diventato come persona (degna di riconoscimento in quanto tale), ma sempre alla ricerca di ciò che potrebbe avere.. naturalmente qualcosa di eccezionalmente migliore. La continua ricerca di riconoscimenti lo farà diventare un uomo sì di successo.. ma niente di più. Un uomo per cui il detto “non si vive di sola adorazione” rimarrà sempre un po’ di traverso.

spunti interessanti su come si sviluppa questa personalità narcisista li puoi trovare qui

https://www.dols.it/2011/09/05/ho-sposato-un-narciso-2-di-umberta-telfener/